Giornale
Martedì 23 maggio 2017
|
Meteo
|
RSS-RDF
|
Scrivi
|
Pubblicità
|
Abbonamenti
|
Annunci
|
Privacy   Ricerca     Storico    Sito  
Notizie
per località
Diario Regione Piemonte
F.i.p.e.g.
Pdf
Politica

Provincia Vco, sindaci riuniti per affrontare la mancanza di fondi

Provincia Vco, sindaci riuniti per affrontare la mancanza di fondi

VERBANIA | 23/03/2017 — Nella Sala Ravasio della provincia del Vco mercoledì 22 marzo il presidente della provincia Stefano Costa ha convocato l’assemblea dei sindaci per esporre loro la situazione inerente le strade e le scuole rispetto anche all’esposto presentato al Tar del Lazio ed ai tagli che si sono abbattuti sull’ente con particolare riferimento ai 10 milioni di euro che derivavano dalle imposte su RCA auto e IPT (imposta provinciale di trascrizione). Alla riunione dovevano essere presenti l’onorevole Enrico Borghi ed il vicepresidente della Regione, Aldo Reschigna, assenti per impegni istituzionali. Costa, coadiuvato dal dirigente settore viabilità, ingegner Mauro Proverbio, e del settore finanziario, Delfina Pappadà. Durante l’incontro si è sottolineato come ormai è dal lontano 2011 che non si riesce più a manutenere le strade e che con l’ultimo stanziamento di 1.670.000 euro giunti dal ministero dell’Interno si è potuto rattoppare le situazioni più urgenti, con l’avvio della manifestazione d’interesse per la pavimentazione stradale, in scadenza il 6 aprile, si potranno solamente fare interventi spot che riguarderanno tutte le strade provinciali,. Anche i cantonieri della provincia sono ridotti al lumicino: infatti, si è passati da un cantoniere ogni 7 chilometri a 1 cantoniere ogni 50. Non è più rosea la situazione sul versante scuole, poiché il bilancio al momento non prevede stanziamenti e da una ricognizione nei vari plessi scolastici si può stimare interventi per circa 1 milione di euro. In questo momento, non essendoci risorse, la paura manifestata del presidente è che in un prossimo futuro si debba giungere alla chiusura di parti o di interi plessi scolastici ed ecco perché alla riunione erano presenti anche diversi presidi di istituti della provincia. Dalla platea, alcuni sindaci come Alberto Preioni, di Borgomezzavalle, o Paolo Marchesa Grandi, sindaco di Loreglia, hanno sottolineato come sia stato importante e per certi versi difficile aver intrapreso la via dell’esposto, ma si è ricordato anche come i canoni idrici, siano ancora oggi mancanti nel bilancio, oppure ancora, come ha ricordato il sindaco di Crodo Ermanno Savoia, la provincia del Vco debba richiedere con maggiore forza lo status di provincia montana. Non è stata scartata anche la proposta di dimissioni collettive, ma è stata valutata anche come estrema ratio nel caso in cui non dovessero giungere entro i prossimi 15 giorni notizie dal governo, infatti, pare ci sia allo studio un decreto sulla spinosa tematica.

La lente di Eco
03/02/2017 10:29 | Eco Risveglio. Ogni settimana in edicola. Il mercoledì l'edizione Verbano-Cusio. Il giovedì l'edizione Ossola. L'informazione locale dal 1946.

Tutte le fotonotizie

Diventa "fotoreporter", inviaci la tua fotonotizia a andrea.dallapina@ecorisveglio.it o attraverso WhatsApp al 3477149315