Giornale
Domenica 23 aprile 2017
|
Meteo
|
RSS-RDF
|
Scrivi
|
Pubblicità
|
Abbonamenti
|
Annunci
|
Privacy   Ricerca     Storico    Sito  
Notizie
per località
Diario Regione Piemonte
F.i.p.e.g.
Pdf
Cronaca

Ameno, Tir abbatte pezzo di ponte e resta imprigionato

Ameno, Tir abbatte pezzo di ponte e resta imprigionato

AMENO | 24/03/2017 — Doveva recarsi presso una ditta ad Armeno l’autista 79enne tedesco che ieri sera, giovedì 23 marzo, con il suo grosso camion con rimorchio, forse per una indicazione sbagliata del navigatore satellitare, ha erroneamente imboccato la strada che porta a Pezzasco, frazione di Ameno. Una strada asfaltata ma piuttosto stretta e anche poco frequentata. Fidandosi delle indicazioni dell’apparecchio elettronico non si è reso conto che il ponte, che ad un certo punto si è trovato davanti, non era abbastanza largo per l’automezzo. A quel punto invece di fermarsi lo ha attraversato ugualmente abbattendo una spalletta. Lo chiamano il “ponte romano”, forse non è così antico però sicuramente il suo dovere l’ha fatto reggendo l’enorme peso senza crollare! Il sindaco di Ameno, Roberto Neri, è subito accorso per valutare la situazione: “La Soprintendenza è già stata avvisata e abbiamo l’autorizzazione ad eseguire subito i lavori di ripristino. Resta il problema di come far tornare il camion sulla strada. Le soluzioni purtroppo non sono tante, o con gli elicotteri o con un ponte di quelli che vengono piazzati dai militari”. Sul luogo di quella che avrebbe potuto essere una tragedia è un pellegrinaggio continuo di persone che vogliono vedere con i propri occhi una cosa che ha dell’assurdo. A raccontarla qualcuno potrebbe pensare ad un pesce d’Aprile in anticipo ma purtroppo non è così e il grosso automezzo parcheggiato al di là del ponte tanto caro agli abitanti della zona ne è la triste prova.

La lente di Eco
22/04/2017 13:19 | Display segna posti liberi installato al parcheggio sotterraneo del movicentro di Domodossola

Tutte le fotonotizie

Diventa "fotoreporter", inviaci la tua fotonotizia a andrea.dallapina@ecorisveglio.it o attraverso WhatsApp al 3477149315